Esopianeti: biosfere simili alla Terra potrebbero essere rare

23/06/2021

In uno studio in via di pubblicazione sulla rivista Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, un gruppo di ricerca guidato da astronomi dell’Università di Napoli Federico II e dell'Università Parthenope associati dall’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF) ha ipotizzato la presenza della fotosintesi dell'ossigeno, senza la quale non esisterebbe la vita animale e vegetale, anche su altri esopianeti di tipo terrestre (o roccioso) abitabili, valutando quale tipologia di stella abbia le caratteristiche termodinamiche ideali necessarie alla vita.

Dai dati raccolti, analizzando i pochi esopianeti abitabili di tipo roccioso conosciuti, si evince che condizioni simili alla Terra potrebbero essere molto più rare di quanto si pensasse in precedenza.

E' possibile consultare l'importante contributo scientifico degli astronomi Giovanni Covone, Riccardo M. Ienco, Luca Cacciapuoti e Laura Inno intitolato "Efficiency of the oxygenic photosynthesis on Earth-like planets in the habitable zone” sul repository scientifico arXiv.org della Cornell University a questo indirizzo: https://arxiv.org/abs/2104.01425 


 Scheda scientifica Esopianeti e contatti stampa